buonomo veglia srl   architettura ingegneria

L’Ilva di Taranto è il maggior complesso industriale per la lavorazione dell’acciaio in Europa.  Obiettivo della nuova proprietà, Arcelor Mittal, è la riduzione delle emissioni di polveri in atmosfera mediante la costruzione di gigantesche coperture che andranno a coprire i parchi minerali dell’Ilva. Si tratta di confinare enormi distese di minerali che servono per produrre l’acciaio ma che sono una delle fonti più inquinanti l’atmosfera del quartiere Tamburi di Taranto.

La copertura del parco OMO ha superficie in pianta di oltre 42.000 metri quadrati (quasi 6 campi di calcio); è lunga 385, larga 110 ed alta 42 metri.

​La copertura è una volta a botte; lo schema statico della struttura è l’arco a due cerniere di luce 110 metri.

Gli archi poggiano su basamenti in cemento armato con un iterasse di 6,20 metri e sono formati da travi reticolari in acciaio tipo S460M e S460N.

Le strutture secondarie (arcarecci, e controventi) sono in acciaio tipo S355JR.

Il peso totale dell’acciaio è di 3.000 tonnellate con una incidenza di 71 Kg/mq.

La copertura è costituita da lamiere grecate fissate agli arcarecci.

Per il calcolo strutturale è stato utilizzato il programma di calcolo MasterSap nel rispetto del DM 17.01.2018.

Per l’elaborazione grafica, la progettazione costruttiva e la lavorazione in officina è stato utilizzato il software Tekla Structures, leader nel mondo per la progettazione BIM e la lavorazione in officina e in opera di strutture in acciaio e in c.a.

 

Per non interferire con l’attività dell’acciaieria la copertura è stata realizzata in blocchi in un’area allestita a una estremità del parco montati su carrelli e successivamente traslati nella posizione definitiva.

COPERTURA PARCO OMO

Taranto - 2009 - in corso

euro 15.000.000,00

mq 42.000

arcelorMittal

Buonomo Veglia srl - progetto definitivo

Buonomo Veglia srl - progetto strutturale

HOME

HOME

PROGETTI

LOGO 2.png

buonomo veglia srl

Architettura Ingegneria